logo
1

NEWS

Sbiancamento e estetica delle gengive

Oggi si attuano le più efficaci tecniche di sbiancamento dello smalto, sia alla poltrona (in un'unica seduta), sia domiciliari.È un trattamento dimostrato sicuro da studi clinici durati molti anni. L'ingrediente principale è il "perossido d'idrogeno".
Dopo aver accuratamente protetto le gengive, viene applicato sui denti un gel a base di perossido d'idrogeno. La funzione di questo prodotto è quella di liberare ossigeno che, penetrando tra i prismi dello smalto, ne provoca lo sbiancamento. Sui denti così rivestiti da questo gel, viene indirizzato un fascio di luce Laser, che moltiplica l'azione del gel stesso.

Il risultato è ben evidente, subito dopo la seduta.
La durata di questo effetto sbiancante dipende essenzialmente dal paziente. Praticando una buona igiene orale, spazzolando dopo aver consumato cibi, specialmente se sono sostanze colorate, il risultato potrebbe durare molti anni. Se usate consumare sostanze macchianti, quali caffè, tè, tabacco, vino rosso etc etc, potrebbe essere necessario ricorrere a ritocchi ogni paio di anni.
Utilizzando un laser  il processo di sbiancamento agisce fin nella dentina, quindi internamente al dente. Ciò dà una durata maggiore al risultato ottenuto, conservando la naturale lucentezza dello smalto.

L'estetica "rosa": Gengive pił belle "sorriso smagliante"
Un bel sorriso è il risultato di un'interazione armoniosa fra denti e gengive. Se le gengive si ritirano, come conseguenza della piorrea, oggi con le tecniche microchirurgiche è spesso possibile porre rimedio a questi problemi.

Anche l'effetto contrario può essere antiestetico: se le gengive coprono una parte troppo estesa delle corone dentarie, queste ultime appaiono troppo corte.
In questi casi, la chirurgia estetica parodontale può migliorare la situazione. Con l'ausilio del laser il tessuto viene asportato in modo delicato e indolore ripristinando la forma armoniosa dei denti.
Talvolta, lo stato avanzato della malattia parodontale e il riassorbimento dell'osso rendono impossibile la ricostruzione chirurgica delle gengive.

E' utile l'uso di dentifrici sbiancanti
E' necessario stare attenti alla composizione chimica dei prodotti che utilizziamo per la nostra igiene orale. La maggior parte delle paste dentifricie in commercio raggiunge questo scopo mediante la presenza di sostanze abrasive che a lungo andare consumano lo smalto e provocano lesioni anche serie alla corona dentale. I principali abrasivi utilizzati vanno dalla polvere di pomice al fosfato di calcio alla silice al carbonato di sodio fino all'idrossiapatite.
Oggi esiste un prodotto nuovo americano che basa l'azione sbiancante su un principio completamente diverso e con una nuova formula chimica. Questo prodotto rimuove le macchie dello smalto e effettua lo sbiancamento senza ledere la superficie del dente.